Rischio Alimentazione®: la sua storia

RISCHIO ALIMENTAZIONE, QUANDO IL BENESSERE AZIENDALE VIEN MANGIANDO

Il Rischio Alimentazione® è un progetto di intervento aziendale che mira al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza di dirigenti e lavoratori. Quindi lo fa attraverso l’aiuto di una corretta alimentazione.

Esiste un’alimentazione adatta per ogni mestiere? Inoltre, possono gli alimenti attenuare i rischi specifici per la salute nei luoghi di lavoro? Qual è il legame tra alimentazione e stress? Quindi si può vincere l’abbiocco post prandiale? Per esempio, può una corretta pausa pranzo migliorare il lavoro in termini qualitativi e quantitativi? 

Tuttavia sono solo alcune delle domande alle quali il percorso darà una risposta.

Pertanto il Rapporto dell’Ufficio Internazionale del Lavoro (ILO) del 2005 dichiara che “un regime alimentare troppo povero o un’alimentazione troppo ricca sul luogo di lavoro possono provocare una perdita di produttività del 20%.” E, in particolare, un’alimentazione sana durante le ore di lavoro non giova solo alla produttività ma anche alla salute del lavoratore. Allo stesso modo, sembrano confermarlo anche i dati INAIL. Sono questi a mettere in evidenza quanto parecchi infortuni avvengano nelle ore post prandiali. Probabilmente la causa potrebbe risiedere nel risaputo abbiocco che porta in calo la soglia dell’attenzione.

Tra gli obiettivi del Rischio Alimentazione®

  • Migliorare la qualità di vita al lavoro riducendo gli attacchi dello stress e i danni di una cattiva alimentazione coi Congenial Food.
  • Allo stesso modo aiutare dirigenti e lavoratori a nutrirsi in maniera equilibrata e sana per salvaguardare la salute e aumentare la produttività.
  • Quindi ridurre il rischio di infortuni
  • Elevare la qualità del lavoro
  • Di conseguenza diminuire i costi da assenze al lavoro

Storia del Rischio Alimentazione®

  • Il progetto nasce nel 2009 dall’incontro tra Eleonora Buratti e Carlo Giolo. Lei,  autrice, giornalista e sociologa aziendale, e lui, consulente e formatore senior salute e sicurezza sul lavoro, ed economo dietista. Insieme sono Lenny&Carl – Risorse Umane in Salute

I PRIMI PASSI – dall’analisi sulla percezione dei rischi alla definizione di Rischio Alimentazione

  • Nel 2010 Lenny&Carl svolgono un’analisi qualitativa in un’azienda di oltre mille dipendenti per mettere in evidenza nuovi rischi emergenti percepiti. Tra questi si fa strada il Rischio Alimentazione lamentato dal 31% dei soggetti partecipanti all’indagine. Oltre a questo, tra gli altri rischi spiccano il rischio aggressione, furto e rapina, il rischio stress da gestione clienti e il rischio rispetto aziendale.

 

  • A maggio del 2011, i due sono ospiti nei giorni della fiera Ambiente e Lavoro a Bologna con il seminario dal titolo Alimentazione Stress e Lavoro quale legame?  Si tratta di un intervento mirato a far conoscere alla platea lo stretto nesso tra le abitudini alimentari e la salute e sicurezza sul lavoro con una particolare attenzione per il rischio stress da lavoro correlato. Durante l’incontro Buratti e Giolo mostrano i risultati della ricerca che evidenzia il Rischio Alimentazione tra i nuovi rischi emergenti negli ambienti di lavoro. In conclusione ne danno la definizione.

 

  • Inoltre inizia un ciclo di seminari aziendali dedicati al Rischio Alimentazione e al rapporto tra cibo e lavoro. In Veneto, in Abruzzo e in Emilia Romagna.

Il Rischio Alimentazione in aula

  •  Nel 2012, a Bologna, il Rischio Alimentazione fa parte del corso di Alta formazione, Manager delle Risorse Umane. Nello stesso anno, Lenny&Carl  portano il Rischio Alimentazione in alcuni incontri con la cittadinanza organizzati dall’Ascom Chioggia. Incontri durante i quali viene approfondito il rapporto tra alimentazione e lavoro.

  • Dal 2013 il Rischio Alimentazione diventa argomento per i corsi di  aggiornamento RLS, RSPP, datori di lavoro, lavoratori svolti da Buratti e Giolo.

 

primo corso di aggiornamento RLS

primo corso di aggiornamento RLS

Il Rischio Alimentazione in libreria, in tv e sui giornali

  • Pertanto, nel marzo del 2016 esce La Dieta dei Mestieri nella sua prima edizione. Il tour di presentazione del libro porterà Buratti e Giolo a parlare del loro progetto a Rai3, E’TV, 7Gold, Canale Italia, TvColor, Telesanterno, TeleTutto, TeleVenezia, … La stampa inizia a dare spazio alla pubblicazione La Dieta dei Mestieri (IlSole24oreFood, TGcom24, Le vie del gusto, l’Araldo, Bolognatoday, …). I due saranno ospiti nell’angolo dell’educazione alimentare a 7Gold, nella trasmissione 2Chiacchiere in Cucina, fino al 2018.

Il Rischio Alimentazione tra le azioni migliorative per il benessere dei lavoratori

  • Nell’anno 2018 la prima azienda del trasporto pubblico locale conclude il programma completo Rischio Alimentazione. Dalla somministrazione del questionario WorkFood all’erogazione della formazione emozionale, fino alla dimostrazione dell’efficacia attraverso uno specifico strumento di verifica e confronto.

Il Rischio Alimentazione tra le Buone Pratiche della Formazione

L’esperienza svolta nell’ambito dei programmi di Benessere, Welfare e Safety aziendali è ormai decennale. Col progetto Rischio Alimentazione® abbiamo incontrato in aula circa 2.000 lavoratori solo negli ultimi due anni. Dalla loro gratitudine e dall’intreccio di strette di mani prendono forza i nostri incontri. Mescolando l’arte con la scienza dell’alimentazione. La sociologia con la storia. La psicologia con la materia della salute e sicurezza. Tutto questo perché la strada del ritorno al Benessere non è mai una sola. E spesso è anche più vicina di quel che osiamo immaginare.

 

Copyright© All rights reserved  – senza autorizzazione è vietata anche la copia parziale dei contenuti.